img-book sconto
COD: 978-88-96051-17-7 Categoria: Tag:

L’Umbria e il Risorgimento

di: Ciaurro Italo

I. Ciaurro

2011 – F.to 15×21, pp. 336

L’Umbria è fra le regioni che fortemente contribuirono alla causa risorgimentale, con l’apporto cospicuo legato al volontariato garibaldino, con l’indefessa attività clandestina delle società segrete, con la dedizione di uomini di cultura e di censo.
A partire dal periodo rivoluzionario napoleonico fino alla Roma italiana, il territorio umbro è stato protagonista di indomite iniziative troppo spesso trascurate dagli storici: dalle insorgenze antifrancesi di Gubbio nel 1797 all’adesione di Terni alla Repubblica romana nel 1798; dalla rivolta di Foligno del 28 febbraio 1831 a quella di Perugia dell’8 maggio 1833; le epiche giornate del giugno del 1859 fino alla disperata capitolazione del 20 giugno di Perugia (la quale è la nona fra le 27 città decorate con medaglia d’oro come “benemerite del Risorgimento nazionale”); la partecipazione di sei umbri alla spedizione dei Mille, di un orvietano all’impresa di Sapri e di un perugino all’azione ardita dei fratelli Bandiera; la liberazione dell’Umbria nel 1860 (da Città di Castello fino a Narni); le figure mitiche del Risorgimento umbro: tra gli altri le res gestae del generale garibaldino Luigi Masi, il marchese Gualterio di Orvieto, il conte Massarucci di Terni, la famiglia Bruschi e Francesco Guardabassi di Perugia, Cesare Agostini di Foligno, Giovanni Froscianti, mitico attendente di Garibaldi e Pietro Faustini, grande combattente ternano. Infine, una bellissima storia d’amore: quella che condusse la ventenne Colomba Antonietti di Bastia a morire in difesa della Repubblica romana, vestita da uomo vicino al marito combattente Luigi Porzi; unica donna presente fra i busti risorgimentali del Gianicolo.
“Il Risorgimento è passato per l’Umbria”;
e gli Umbri “credevano”.

25,00 20,00

Quantità
Autore
Libri di Ciaurro Italo
Il Libro