• img-book

    Alberto Crapanzano,
    2021 – F.to 15×21, pp. 82

    L’autore cerca di guardare a Bizet e alla sua travagliata vita nel modo più obiettivo possibile, anche se è difficile non immedesimarsi.
    Da una riflessione nata in seguito a una analisi delle opere di questo autore francese si potrebbe pensare che la continua ricerca di qualcosa di diverso da sé e i soggetti “esotici” non avessero a che fare con la moda del periodo, cioè il gusto per l’esotico nell’arte, ma che riflettessero invece un intrinseco bisogno di fuggire le proprie afflizioni e riversare i propri drammi personali come un amore rifiutato, nel caso di Bizet un amore contrastato, o un’amicizia interrotta in nuovi lavori quasi mai portati al termine; tutto ciò poteva essere l’ unica via di fuga del genio alle difficoltà che la vita gli poneva davanti.